Il mio dono

MioDono Marchio

il mio dono unicredit

Fai una donazione

Paypal il metodo più sicuro per sostenere le attività di Porta Aperta con una donazione online

Aderisci a Porta Aperta

Partecipa attivamente alle attività di Porta Aperta.

Diventa socio volontario

Arriva a Modena la campagna "Ero Straniero": ecco dove firmare

Anche la città di Modena si aggiunge alla lunga lista dei Comuni aderenti alla campagna “Ero Straniero – L’umanità che fa bene” per promuovere la legge di iniziativa popolare volta a superare la legge Bossi–Fini, evitare situazioni di irregolarità, cambiare le politiche sull’immigrazione in Italia attraverso accoglienza, inclusione e lavoro, incoraggiare una narrazione mediatica corretta.

Ad oggi, i promotori sul territorio modenese sono Acli, Arci, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Associazione Porta Aperta, Casa delle Culture, Casa per la Pace, T.A.M.-T.A.M. di Pace e hanno aderito anche CGIL, CISL, CSI Modena Volontariato e il Comune di Modena. L’obiettivo comune è quello di governare i flussi migratori in modo efficace trasformandoli in opportunità per il nostro Paese.

La raccolta firma è al SuperCinema Estivo di Modena: dalle 20.45 sarà possibile accedere all’arena per contribuire alla raccolta firme a favore della proposta di legge “Ero straniero”, appositi banchetti saranno allestiti il 22, 25, 28, 29 agosto e il 1 settembre.

Sono previsti altri momenti in cui sarà possibile contribuire alla raccolta firme a Modena nei prossimi mesi:
- Festa Pd Bosco Albergati
- Festa dell’altra economia (25/27 agosto)
- Festa della cooperazione internazionale ( 9 settembre)
- Sagre Autunnali di alcune parrocchie più sensibili
- Feste Pd a Modena
- Festival delle migrazioni
- Ottobre africano
- Sconfiniamo (23 settembre)

Orari di agosto di Portobello

È tempo di vacanze (almeno un po’) anche per Portobello! Nel mese di agosto l’emporio sarà aperto due volte a settimana, invece che i consueti tre giorni.

Portobello osserverà i seguenti orari:
- Martedì ore 9-13
- Sabato ore 9-13

Sarà quindi sospesa l’apertura del giovedì pomeriggio.

Inoltre, il market resterà chiuso nella giornata di martedì 15 agosto. Le tre aperture settimanali riprenderanno regolarmente dal mese di settembre. Buona estate a tutti!

Porta Aperta è il nuovo ente gestore di Portobello

Dal 1° luglio 2017 Porta Aperta è succeduta ad Asvm – Associazione Servizi per il Volontariato di Modena - nella gestione di Portobello, emporio sociale di Modena.

“In quattro anni l’emporio sociale è diventato il fiore all’occhiello del welfare di comunità di Modena. Imprese, volontari e terzo settore sono coinvolti nel progetto e siamo molto contenti che continui a crescere la partecipazione attorno all’idea di Portobello” dichiara Luca Barbari, presidente di Porta Aperta, nuovo ente gestore del progetto.

La firma degli accordi con il Comune di Modena è giunta al termine di un percorso cominciato all’inizio del 2017, all’indomani della delibera da parte di Asvm di affidare la gestione di Portobello a una rete di associazioni di cui Porta Aperta è capofila.

“Asvm continuerà ad essere partner dell’emporio sociale e delle associazioni di volontariato del territorio, per supportarle nello sviluppo di progettualità e reti” afferma il presidente Asvm Paolo Zarzana. “Portobello - spiega l’assessora al Welfare Giuliana Urbelli - rappresenta un progetto di comunità. Non è solo un emporio dove trovare generi di prima necessità, è soprattutto un luogo di incontro, di cura e di scambio per le famiglie.

E’ per questo che intorno a Portobello si è sviluppata una fitta rete di solidarietà animata dai volontari che si adoperano nelle raccolte alimentari e gli stessi utenti sono diventati in tanti casi volontari. Ora la gestione passa a un gruppo di associazioni che continuerà su questa strada e sarà capace di catalizzare altre energie positive, di crescere e di continuare a fare scuola anche fuori Modena".

Nel 2016, Portobello ha raggiunto 466 famiglie: per 268 di queste, si è trattato di un primo accesso, segno che intercettare nuovi nuclei in condizione di vulnerabilità socio-economica rimane una delle prerogative fondamentali dell’emporio.