Il mio dono

MioDono Marchio

il mio dono unicredit

Fai una donazione

Paypal il metodo più sicuro per sostenere le attività di Porta Aperta con una donazione online

Aderisci a Porta Aperta

Partecipa attivamente alle attività di Porta Aperta.

Diventa socio volontario

  • Porta Aperta
  • Cambia il finale

Porta Aperta al Festival Filosofia

Porta Aperta al festivalfilosofia

Sabato 13 settembre 2014, Modena, Piazzetta de' Servi (centro storico)

ore 16.00
Fai da te e sarai Re
Laboratorio di corone, coccarde e lustrini sovrani
Porta Aperta organizza un laboratorio di strada per adulti e ragazzi in vena di pose regali. Requisiti richiesti: estro, fantasia e voglia di luccicare. Risultati attesi: vi specchierete con un sorriso nell’oro delle corone, nel bagliore dei gioielli, nei riflessi delle pietre preziose come Re e Regine di conio nuovo e superdemocratico tutto fai da te e take away.

ore 21.00
Re (e Regine) per una notte

Sfilata di moda riciclata in pompa magna
Quest’anno il consueto appuntamento con la sfilata di moda di abiti usati promossa da Porta Aperta si terrà all’interno del FestivalFilosofia. A sfilare saranno i capi donati dalla cittadinanza a L'Arca, il centro di raccolta e distribuzione di Porta Aperta. Per una notte vestirsi da Re, regine, imperatori, dignitari e divi. Abiti riciclati - dal fondo degli armadi alla pompa magna – e vite ribaltate e ribaltabili, come può accadere nell’altalena della vita, sfileranno sul tappeto rosso.

Vi aspettiamo!

Economia sociale, l'11 settembre 2014 si fa il punto in Regione

Schermata 2014-09-02 alle 12.59.10L’economia sociale sarà protagonista l’11 settembre in Regione. Un momento di riflessione e di confronto, con a disposizione gli ultimi dati della ricerca dal titolo ‘Welfare e (ben) essere: il ruolo delle imprese nello sviluppo della comunità” realizzata dall’Assessorato alle Politiche sociali e con il contributo dei tanti attori (dal gruppo tecnico, al tavolo per l’economia sociale, alle associazioni datoriali) indispensabili per rendere questo lavoro sempre più partecipato. Per questo a settembre interverranno le rappresentanze regionali di Cna, Confindustria, Unioncamere accanto al Forum del Terzo Settore e alle cooperative sociali. Clicca qui per scaricare il programma della giornata 

Al Parco Ferrari di Modena Festa dell’economia equa e sostenibile

Sabato 30 e domenica 31 agosto 2014, nell’area del Millybar al Parco Ferrari a Modena ritorna la “Festa dell’altra economia equa, solidale, sostenibile” Fra le tante proposte in programma l’appuntamento più atteso è il seminario di sabato, inizio alle 11, dal titolo”Verso un distretto di economia solidale a Modena?” nel corso del quale sarà presentata la nuova legge regionale a sostegno dell’economia solidale. Ai lavori parteciperà Gianpietro Cavazza vicesindaco di Modena e assessore alla cultura, rapporti con l’università e la scuola.

Sarà presente anche Gian Guido Naldi, consigliere regionale e primo firmatario della legge regionale recentemente approvata dall’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna. L’obiettivo del seminario, a cui hanno già dato la propria adesione diverse realtà associative di Modena tra cui Aiab, Banca Etica, il Forum del Terzo settore, Coldiretti, il Distretto economia solidale Modena, rete Lilliput, Energia e benessere, gruppi di acquisto solidale, Tric e Trac, Federconsumatori e cooperativa Oltremare, è quello di valutare le possibili ricadute sul territorio modenese della nuova legge con l’intento di intensificare la rete di collaborazione per realizzare un Distretto di economia solidale.

Clicca qui per saperne di più 

Messaggio per la 9ª Giornata per la custodia del creato (1° settembre 2014)

“Educare alla custodia del creato, per la salute dei nostri paesi e delle nostre città”

“Si spergiura, si dice il falso, si uccide, si ruba, si commette adulterio, tutto questo dilaga e si versa sangue su sangue. Per questo è in lutto il paese e chiunque vi abita langue, insieme con gli animali selvatici e con gli uccelli del cielo; persino i pesci del mare periscono” (Os 4,2-3).

Sembra scritta per i nostri tempi questa tremenda pagina di Osea. Raccoglie tante nostre dolorose analisi e ben descrive lo smarrimento che vivono molti territori inquinati in Italia e nel mondo. Se infatti viene spezzata l’armonia creata dall’alleanza con Dio, si spezza anche l’armonia con la terra che langue, si diventa nemici versando sangue su sangue e il nostro cuore si chiude in paura reciproca, con falsità e violenza. L’alleanza resta così la categoria fondamentale della nostra fede, come ci insegna tutto il cammino della Bibbia: la fedeltà a Dio garantisce la reciproca fraternità e si fa ancora più dolce la bellezza del creato, in luminosa armonia con tutti gli esseri viventi.

È quel giardino in cui Dio ha collocato l’uomo, fin dall’inizio, perché lo custodisse e lo lavorasse. Scrive papa Francesco: “Come esseri umani, non siamo meri beneficiari, ma custodi delle altre creature. Mediante la nostra realtà corporea, Dio ci ha tanto strettamente uniti al mondo che ci circonda che la desertificazione del suolo è come una malattia per ciascuno e possiamo lamentare l’estinzione di una specie come fosse una mutilazione! Non lasciamo che al nostro passaggio rimangano segni di distruzione e di morte che colpiscono la nostra vita e le future generazioni” (Evangelii gaudium 215). ...

COMMISSIONE EPISCOPALE PER L´ECUMENISMO E IL DIALOGO INTERRELIGIOSO

Clicca qui per leggere il messaggio